Cresce il successo del Fishfesta

0
144

SANTA MARINELLA – Il terzo weekend Fishfesta a S. Marinella ha confermato la tendenza di crescita sia nella qualità e nella varietà dell’offerta degli eventi in calendario, sia nella partecipazione, che ha ormai superato i livelli previsti.
Infatti i laboratori del gusto che si sono susseguiti con innumerevoli piatti, presentazioni di prodotti e stage di degustazione, hanno costantemente superato il numero prefissato di 40 posti prenotati, andando in molti casi ad oltre il doppio. Cominciando da venerdì sera, dopo alcuni interessanti e succulenti laboratori del gusto, il concerto del Coro Note Moleste, Maestro Giovanni Cernicchiaro, ha brillato per la grande professionalità dei musicisti, per la piacevolissima varietà del repertorio.
Sabato è stata una giornata molto intensa, iniziata con il laboratorio per bambini “Pasticciando” di Grazia e Daniela D’Urso, e con la sperimentazione dei forni solari Helios da parte degli allievi il progetto Chefuturo, dell’Associazione Cuochi di Roma –FIC.
Si è continuato con una serie di interessanti laboratori e, all’ora di pranzo, in via assolutamente straordinaria si èM organizzata una spaghettata di incoraggiamento per i lavoratori del pastificio Rummo, che colpiti dalle recenti inondazioni nel beneventano, stanno lavorando a ritmo continuo per ricostruire la loro fabbrica. Alla spaghettata hanno partecipato un centinaio di visitatori italiani e stranieri, in una deliziosa atmosfera di convivialità e partecipazione.
Mentre si svolgevano sul territorio attività collaterali, il villaggi Fishfesta ospitava un interessantissimo laboratorio sull’affumicatura, il convegno Pescefuturo (a cui ha partecipato tra gli altri, il Dr. Giacomo Spinsanti dell’università di Siena), ed una serie di laboratori del gusto con le relative degustazioni, fino a un magnifico concerto del Valeria Rinaldi Quartet, con Gino Cardamone, Vincenzo Florio, Emanuele Zappia, ed un formidabile sax guest star!
“Va assolutamente detto – riferisce il promotore dell’iniziativa, Andrea Passerini – che il pubblico ha colto in pieno sia la raffinatezza dell’esecuzione dei vari pezzi, che dalla fine degli anni 20 fino agli anni 50, brani di Porter, Gershwin e degli autori che hanno firmato gli anni gloriosi della musica americana, sia l’emozione pura più di un repertorio di grandissimo fascino”.
La giornata di domenica è stata caratterizzata dagli splendidi collage realizzati dai bambini presenti, sotto la guida di Valentina Di Serio e della sua associazione “Art Energy”: opere così belle che si è deciso di valorizzarle dopo la fine della manifestazione, in modo che non vadano perdute.
Grande successo anche delle visite alla fattoria biodinamica “A casa di Tony”, che rappresenta una bella scoperta anche per molti santamarinellesi. Dopo uno stage didattico sugli olii e la presentazione dell’olio nuovo della Cooperativa Olivicola di Canno, la giornata si è conclusa l’ora di pranzo con una degustazione per tutti i presenti a base di ricette raffinate, ma sempre nello spirito dell’attenzione alla sostenibilità e alla salute. Il prossimo weekend, l’ultimo di questa kermesse innovativa, promette di essere il clou di tutta l’iniziativa, con una carrellata di chef famosi, con la serata di Halloween, e il gran finale di domenica 1 novembre.

SHARE

NO COMMENTS

LEAVE A REPLY