Anguillara. Minnucci: “Dopo sconfitta il Pd deve fare analisi seria e onesta”

0
454

ANGUILLARA – “Il risultato elettorale di domenica, segna per il Partito Democratico di Anguillara una sconfitta sonora che merita un’analisi seria e onesta”. Lo ha dichiarato l’On. dem Emiliano Minnucci commentando il risultato elettorale ottenuto dal Pd di Anguillara Sabazia che non è riuscito a raggiungere il ballottaggio del 19 giugno prossimo. “Abbiamo la necessità di aprire un percorso aperto alla discussione e al confronto per ripartire con forza e convinzione. Abbiamo il dovere, in un clima disteso e di serenità, di affrontare alcuni temi che hanno segnato questa sconfitta a partire dall’attività dell’amministrazione uscente. Malgrado l’onestà e l’impegno con cui si è governato, gli elettori hanno bocciato la nostra amministrazione per la scarsa attenzione dedicata al decoro urbano, alla manutenzione delle strade e alla comunicazione, imputando al sindaco e alla sua maggioranza di essersi chiusi a riccio a discapito di un rapporto schietto e diretto con i propri concittadini. In quest’ottica – ha continuato Minnucci – è fondamentale considerare la delicata situazione politica vissuta nella Capitale, che, inevitabilmente, ha gonfiato il risultato ottenuto dal Movimento 5 stelle. Un tema questo, che ha caratterizzato anche i risultati elettorali ottenuti nelle altre realtà locali, dove il nostro Partito ha faticato in maniera evidente. Se guardiamo ai dati oggettivi, il PD di Anguillara ottiene il secondo miglior risultato nei comuni della provincia e come coalizione fa meglio di altri 3 comuni su 7. Non dico questo per addolcire la pillola, ma per confutare l’idea di chi vorrebbe far credere che ci troviamo dinanzi ad una anomalia locale. Non è così e chi lo dice afferma il falso. Ben venga, ora, un confronto sereno ma si sappia che non consentiremo che questo si trasformi in processo bieco e superficiale nei confronti di un candidato sindaco scelto dal popolo del centrosinistra che ha messo anima e corpo nella sfida elettorale, né verso coloro che ci hanno messo la faccia e il cuore. Alcuni proclami – ha detto l’Onorevole del Partito Democratico – di queste ore non meritano risposta tanto sono patetici e volgari. Si mette in cattedra a giudicare gli altri chi ha cambiato casacche e partiti a iosa. Mai come in questo caso si può dire che un bel tacere non fu mai scritto.”

SHARE

NO COMMENTS

LEAVE A REPLY