Allumiere. Ceccarelli: “Sui rifiuti di Roma il sindaco Tedesco fa il gioco delle tre carte”

0
271

ALLUMIERE – “Sulla vicenda dell’arrivo dei rifiuti di Roma a Civitavecchia il neosindaco Tedesco fa il gioco delle tre carte, parla di uscire dalla Città Metropolitana ma è solo un diversivo per cercare di far dimenticare alla gente di questo comprensorio le enormi responsabilità che ha la destra laziale su questa sporca storia”.

Lo dichiara Simone Ceccarelli, Consigliere Comunale di Articolo UNO Allumiere, che aggiunge: “Sbraitare non serve a niente e nemmeno prendere in giro le persone. L’uscita dalla Città Metropolitana, infatti, non servirebbe a niente in caso di dichiarata emergenza rifiuti, anzi, renderebbe ancora più debole Civitavecchia, che sarebbe fuori da ogni tavolo di trattativa e senza voce in capitolo. Se il sindaco di Civitavecchia non comprende questo semplice fatto, è meglio che lasci subito il Pincio, perché non è luogo per lui. Piuttosto, si attivi per impedire questo ennesimo affronto al nostro territorio e non pensi, neanche per un secondo, di essere soltanto il sindaco di Civitavecchia in questa vicenda. L’arrivo dei rifiuti riguarda tutto il comprensorio, Allumiere, Tolfa, Santa Marinella compresi, la sua responsabilità politica non può limitarsi tra Boccelle e Borgata Aurelia. Porti in Campidoglio la difesa del territorio e la stessa cosa facciano in Regione Lazio i consiglieri regionali Tidei, Minnucci, De Paolis e Porrello. Abbiamo bisogno di politici che siano in grado di superare le beghe locali quando si tratta della salute di tutti i cittadini, non di guardare sempre e soltanto la punta delle proprie scarpe”.

NO COMMENTS

LEAVE A REPLY