Regione. Aurigemma (Fi): “Anche Zingaretti commissaria Marino”

0
240

ROMA – “Anche Zingaretti si è reso conto del commissariamento del sindaco Marino, infatti il Governatore ha affermato di aver fissato un incontro con il Prefetto per parlare del Giubileo, a quanto pare però senza aver coinvolto il Primo cittadino”. Lo dichiara il Capogruppo di Forza Italia della regione Lazio Antonello Aurigemma.
“Entrando poi nello specifico, ci chiediamo: Zingaretti cosa dirà lunedi al prefetto Gabrielli? Il Presidente – prosegue – continua a pensare che per saper governare sia sufficiente annunciare un incontro, promettere qualcosa, farsi qualche complimento da solo tentando poi di tranquillizzare tutti, rimarcando come tutto sia ok. La realtà, invece, caro Zingaretti è sotto gli occhi di tutti ed è un’altra: in questi due anni i risultati raggiunti dalla Regione sono stati a dir poco disastrosi. Si vive alla giornata senza una linea guida su tutti i settori. Ciò che emerge è la totale incapacità del Governatore ad affrontare le tematiche importanti. Adesso, per quanto riguarda il Giubileo, la situazione è per certi versi imbarazzante. Dal Comune e dalla Regione in questi mesi non c’è stato un segnale, una proposta seria e concreta al fine di valorizzare quest’evento di portata internazionale, che vedrà milioni di turisti nella Capitale. Questa rischia di essere l’ennesima occasione persa. Tale evento può rappresentare un motivo di rilancio per la nostra economia, il nostro turismo e il nostro patrimonio culturale. Ma l’immobilismo e l’incapacità del duo Zingaretti-Marino riesce a vanificare ogni opportunità. L’inadeguatezza di Zingaretti è stata confermata anche dal Governo , che ha deciso in sostanza di commissariare il Giubileo dando tutto in mano al Prefetto. Questa misura suona come una bocciatura verso il “bello addormentato” di via Colombo, che non si è reso conto che alle sue parole non crede più nessuno. Per questo siamo curiosi di sapere di cosa parlerà con il Prefetto per quanto riguarda il giubileo, visti i suoi silenzi di quest’ultimo periodo”

NO COMMENTS

LEAVE A REPLY