D’Angelo: “Le partecipate di Civitavecchia legate alla decisione del Governo”

0
388

CIVITAVECCHIA – “Una variazione che potrebbe cambiare il destino delle partecipate a Civitavecchia”. Ne è convinto il Consigliere di minoranza Andrea D’Angelo, il quale ricorda che arriverà domani in Consiglio dei Ministri il decreto attuativo sulle partecipate, quello relativo alla Riforma Madia. “La lente di ingrandimento – rileva D’Angelo – è puntata anche sul Comune di Civitavecchia dove la situazione rimane di stallo, con il piano industriale promesso dall’assessore al lavoro Marco Savignani, ancora avvolto da un mistero assoluto. Con l’attuazione del decreto si andrà verso una nuova direzione. Le municipalizzate saranno molto più simili ad aziende private, con la conseguenza di separare i destini dei Comuni da quelli delle partecipate stesse. Da adesso in poi le società di servizio del Comune potranno fallire senza compromettere più come prima la vita dell’ente socio unico. Non dimentichiamoci che a Civitavecchia ci sono circa 400 dipendenti in attesa di capire che cosa succederà a loro e alle proprie famiglie. Mi auguro che, a prescindere dalle decisioni che verranno prese in Parlamento, l’amministrazione tenga conto della situazione di incertezza di tanti civitavecchiesi. Intanto si profila lo stesso film già visto con Enel e Fondo Immobiliare. Ovvero sia qualcuno che arriva in soccorso di Cozzolino. Stavolta l’eroe di giornata si chiama Renzi. Erano tre i pilastri della rifondazione grillina: Fondo, Enel e municipalizzate. Tre fallimenti totali”.

SHARE

NO COMMENTS

LEAVE A REPLY