“Cozzolino per Natale faccia un regalo alla città: si dimetta”

0
231

CIVITAVECCHIA – Ci sorprende l’ottimismo sbandierato dal sindaco Cozzolino di fronte ad una situazione da noi ampiamente annunciata in tempi non sospetti. La realtà sotto gli occhi di tutti, tranne di chi si ostina a non voler vedere o a guardare soltanto al passato, cercando le responsabilità delle amministrazioni precedenti senza proporre valide alternative, è quella di un Comune che sta andando dritto verso un default finanziario per il quale pagheremo tutti un conto ancora più salato di quello già presentato dai pentastellati con gli aumenti di tasse. Il fatto più sorprendente è che il Sindaco, dopo le dichiarazioni di facciata, in realtà abbia svelato la sua reale intenzione di rimanere in carica parlando della possibilità di un riequilibrio dei conti spalmato negli anni.
Insomma, Cozzolino vuole per Civitavecchia un quinquennio buio e senza prospettive, anche a costo di restare attaccato alla poltrona pur senza poter decidere più nulla.
Il terzo rinvio della scadenza del bando per la costituzione del fondo immobiliare al 21 dicembre è sembrato essere l’ultimo atto disperato di chi non ha trovato nessuno disposto a scommettere al buio su questa amministrazione. Paradossalmente, l’implosione potrebbe addirittura però essere anticipata da una emergenza rifiuti che inghiottirebbe la città e tutto il sistema delle municipalizzate. Altro che Newco, di cui si è persa ogni traccia: l’esaurimento della discarica, con la necessità di conferire altrove i rifiuti ed il conseguente ulteriore aumento esponenziale dei costi, sarebbe il colpo finale per le società del comune che neppure questo mese hanno garantito il regolare pagamento degli stipendi ai dipendenti, il cui futuro oggi è più nero che mai.
Resta una sola speranza: che il primo cittadino scriva una letterina di Natale, con una sola parola: dimissioni.

Andrea D’Angelo – Lista D’Angelo Massimiliano Grasso – La Svolta

SHARE

NO COMMENTS

LEAVE A REPLY