Il dimagrimento

0
324

Come l’estetista può essere utile nel dimagrimento?

Cominciamo con lo smentire categoricamente il fatto che esistano programmi dimagranti estetici che fanno perdere 20 chili in un mese e tecniche essudative che ci rendono magri, sani e belli.

La figura professionale principale è senza dubbio quella del dietologo o del nutrizionista  che elabora una dieta ad hoc; l’estetista mette a punto un programma specifico per l’inestetismo della cliente a seconda delle esigenze.

Le sedute estetiche possono essere eseguite manualmente con fanghi , bendaggi e trattamenti cosmetici con principi attivi liporiducenti o antiedemigeni, per tutte quelle persone che non possono utilizzare le apparecchiature. Inoltre esistono sedute eseguite con alta tecnologia come elettrolipolisi, radiofrequenza, liposcultura, mesodigitale.

Per creare programmi il più possibile mirati e personalizzati l’operatrice specializzata ha a sua disposizione una tecnologia molto all’avanguardia chiamata bioimpendenza, che offre uno schema interpretativo immediato circa lo stato idrico e nutrizionale del soggetto. In base a dei valori di Resistenza e Reattanza, l’altezza, il sesso e l’età si stabilisce così quante sedute e con quali tecnologie intervenire.

Da tenere in considerazione comunque anche la morfologia individuale, che può essere androide, con una distribuzione del tessuto adiposo a carico della parte superiore del corpo e ginoide, con distribuzione di tale tessuto nella parte inferiore del corpo. In qualsiasi caso il dimagrimento dovrà essere localizzato, sopratutto agire su quelle zone critiche come addome, braccia, glutei, cosce, ginocchia, parti dove per eccesso di chili il tessuto può apparire edematoso e cellulitico. La parte più magra del corpo invece verrà tonificata, perché tonificando i muscoli si ha un aumento del metabolismo basale infatti la muscolatura consuma energia,mentre il tessuto adiposo è metabolicamente inattivo.

Quindi creme magiche e miracolose, trattamenti veloci dimagranti con tisane sgonfianti, non sono i mezzi a disposizione dell’estetista altamente qualificata anzi non fanno altro che peggiorare la situazione facendo sì che l’estetista sia sempre più impegnata a risolvere problematiche estetiche legate ad una concezione errata di cosa significhi, essere belle. La cliente e l’estetista insieme, mettendo in sinergia le varie tecnologie e l’esperienza tenendo presente tutti i fattori che sono all’origine dei problemi di linea, agendo contemporaneamente su più fronti, possono affrontare e ridimensionare gli inestetismi e raggiungere gli obiettivi estetici prefissi. La cliente manterrà i risultati ottenuti nel tempo, con un regime alimentare corretto e attività fisica.

Daniela Regina

SHARE

NO COMMENTS

LEAVE A REPLY